giovedì 26 novembre 2009

Broken


Inequivocabilmente rotto.
Addio, compagno di lunghe letture.

lunedì 16 novembre 2009

Il tecnofilo era inquieto...


...per mancanza di nuovi gingilli. Così, per il proprio compleanno, ha chiesto alla propria moglie rassegnata di regalargli questo gioiello (almeno sulla carta) di tecnologia: il Parrot RKi 8400.
Lo ha trovato mentre si informava sulle caratteristiche del Clarion FB289RBT, rivelatosi invece una clamorosa occasione mancata da parte di Clarion.
Entrambi sono delle autoradio prive di lettore CD, e dedicate unicamente all'uso tramite SD card o USB, che è quello che cercavo. Altra priorità era la funzionalità vivavoce, che entrambi supportano, con il Parrot che chiaramente svetta per la quantità di funzioni.
Quello che mi ha deluso del Clarion però è:
  • Un solo ingresso di tipo SD, e neanche SDHC! Supporta al massimo le schede da 2 GB. Assolutamente ridicolo, fra qualche mese sarà pure difficile trovarle sul mercato.
  • Non può scorrere all'interno di un brano, si può solo saltare da un brano all'altro
  • Se arriva una chiamata in vivavoce, interrompe il brano e, alla fine, lo fa ripartire dall'inizio.
  • Apparentemente, il firmware non è aggiornabile
Sono tutti difetti che in un dispositivo prevalentemente software, come questo, dovrebbero essere assenti by design. I 2 GB di limite, poi sono veramente ingiustificati.

Il Parrot RKi 8400 invece ha 4 ingressi: SD, USB, iPod/iPhone (qualsiasi modello di iPod!), e AUX esterno (retrò, ma a qualcuno potrebbe servire). Il manuale dice esplicitamente che le schede SD/SDHC possono avere qualsiasi dimensione.
Prende le copertine se presenti nella cartella, permette (dai!!) di scorrere il brano, e la Parrot rilascia periodicamente nuove versioni del firmware.
Pare, a onor del vero, che soffra anche di vari bug, ma mi è arrivato solo oggi e devo verificare.

Acquistato a € 278,95, spedizione inclusa, presso i gentilissimi venditori del sito http://www.oikka.it.

Spero anche di potere scrivere una recensione, appena l'avrò spremuto un pò.