venerdì 29 gennaio 2010

Adoro lo spam/3


Adoro lo spam/3, inserito originariamente da Pietro Bonanno.

Cosa vorranno da me?

giovedì 26 novembre 2009

Broken


Inequivocabilmente rotto.
Addio, compagno di lunghe letture.

lunedì 16 novembre 2009

Il tecnofilo era inquieto...


...per mancanza di nuovi gingilli. Così, per il proprio compleanno, ha chiesto alla propria moglie rassegnata di regalargli questo gioiello (almeno sulla carta) di tecnologia: il Parrot RKi 8400.
Lo ha trovato mentre si informava sulle caratteristiche del Clarion FB289RBT, rivelatosi invece una clamorosa occasione mancata da parte di Clarion.
Entrambi sono delle autoradio prive di lettore CD, e dedicate unicamente all'uso tramite SD card o USB, che è quello che cercavo. Altra priorità era la funzionalità vivavoce, che entrambi supportano, con il Parrot che chiaramente svetta per la quantità di funzioni.
Quello che mi ha deluso del Clarion però è:
  • Un solo ingresso di tipo SD, e neanche SDHC! Supporta al massimo le schede da 2 GB. Assolutamente ridicolo, fra qualche mese sarà pure difficile trovarle sul mercato.
  • Non può scorrere all'interno di un brano, si può solo saltare da un brano all'altro
  • Se arriva una chiamata in vivavoce, interrompe il brano e, alla fine, lo fa ripartire dall'inizio.
  • Apparentemente, il firmware non è aggiornabile
Sono tutti difetti che in un dispositivo prevalentemente software, come questo, dovrebbero essere assenti by design. I 2 GB di limite, poi sono veramente ingiustificati.

Il Parrot RKi 8400 invece ha 4 ingressi: SD, USB, iPod/iPhone (qualsiasi modello di iPod!), e AUX esterno (retrò, ma a qualcuno potrebbe servire). Il manuale dice esplicitamente che le schede SD/SDHC possono avere qualsiasi dimensione.
Prende le copertine se presenti nella cartella, permette (dai!!) di scorrere il brano, e la Parrot rilascia periodicamente nuove versioni del firmware.
Pare, a onor del vero, che soffra anche di vari bug, ma mi è arrivato solo oggi e devo verificare.

Acquistato a € 278,95, spedizione inclusa, presso i gentilissimi venditori del sito http://www.oikka.it.

Spero anche di potere scrivere una recensione, appena l'avrò spremuto un pò.

mercoledì 13 maggio 2009

Javaday 2009


Venerdì 8 ho fatto una presentazione al JavaDay svolto a Palermo, parlando di Groovy, Grails e, un pelino, di Griffon.
Per l'occasione ho realizzato da zero una semplice piattaforma di blog con Grails. In mezz'ora (naturalmente avevo già le idee chiare e un pò di codice pronto).
E posso assicurare che non sono affatto un guru, né Groovy né Grails.
Il codice è disponibile qui, come repository Subversion.

Update del 20/05/2009: Includo anche le slide, create con Google Documents. Assolutamente superflue però mi piaceva usare la funzione di pubblicazione :)...

giovedì 7 maggio 2009

Un lettore di feed in un riga di codice

Ok, l'esperienza utente sarà carente ma è notevole comunque:

new XmlSlurper().parse('http://www.corriere.it/rss/ultimora.xml').channel.item.each {println "${it.pubDate}: ${it.title}"}

Se poi uno ha bisogno di fare una ricerca all'interno dei titoli:

new XmlSlurper().parse('http://www.corriere.it/rss/ultimora.xml').channel.item.findAll({it.title =~ 'napolitano'}).each {println "${it.pubDate}: ${it.title}"}

Groovy è veramente sensazionale.

mercoledì 8 aprile 2009

Perchè Hibernate scrive nel mio DB?

Ora, farsi una domanda del genere denota una certa confusione sugli strumenti che si stanno usando, ma questo bel post dice ben altro: Hibernate gestisce ottimamente la persistenza automatica dei propri dati, però ci sono dei casi in cui la scrittura avviene inaspettatamente. Per esempio il punto 2 dell'articolo, ovvero quando si esegue una query (in HQL chiaramente). In tal caso, se Hibernate si rende conto che la query coinvolge tabelle le cui modifiche sono ancora in cache, la scarica, ovvero la scrive.
E' ovvio, ma sono di quelle cose che diventano ovvie solo dopo esserci passato (e io lo fui).
Un concetto sottinteso che mi sento di ribadire è: Hibernate è una bestia, chi si lamenta perchè tenta di utilizzarlo in una rubrica telefonica dovrebbe capire che sta solo subendo gli svantaggi senza fruirne i vantaggi.
Gli ORM cominciano a diventare vantaggiosi quando il dominio raggiunge il centinaio di entità, giusto per dare un'idea.

Per problematiche più piccole, io mi sono trovato bene con BeanKeeper, ma ce ne sono altri (che non conosco).

mercoledì 21 gennaio 2009

E quanto sarà stato fatturato al cliente?

Questo é quanto appare aprendo il sito Rai per il rinnovo del Canone TV. Chi non mastica ASPX, sappia che BANKPASS non è più un metodo consentito di pagamento del Canone.

update del 11/02/2009: l'errore è ancora lì, in bella vista. Nessuno di Rai, BANKPASS, o dei sistemisti/sviluppatori ha dato un'occhiata a questa pagina da almeno 20 giorni. E' assurdo.

update del 01/04/2009: nulla di nuovo sotto il sole. E non è un pesce d'aprile.

update del 13/05/2009: indovinate?

update del 29/01/2010: Toh! Hanno sistemato un pò la pagina e tolto l'insignificante dimenticanza. Vedete che serve, pagare il canone?